Il paragone ti assilla?

18/08/2020 Non attivi Di Paola G. Milizia

Smetti subito di cadere nella trappola…e impara l’arte del “sano” compromesso!

Fare paragoni è qualcosa che mi ha sempre innervosito. 

Probabilmente perché fin da quando ero bambina, e per tutta la mia carriera scolastica, mia madre ha sempre fatto paragoni circa il mio rendimento. Non bastava mai che avessi preso un bel voto, ma quel voto doveva anche essere il migliore o almeno uno tra i migliori della classe. Solo così mia madre sarebbe stata contenta e non avrebbe avuto nulla da ridire.  

Ti lascio immaginare lo stress…

Sebbene il paragone possa essere una tattica, come nelle intenzioni di mia madre, per spingerti a dare sempre il meglio, fare paragoni non necessari è anche il modo perfetto per rattristarti, per sentirti sempre inadeguato e per non provare abbastanza gratitudine per ciò che hai. 

Non solo, ma quando il paragone non riesce a fare da stimolo per il miglioramento, rischia di farti cadere nella trappola dell’invidia o della gelosia. 

Grazie al cielo, e a mio padre che compensava l’atteggiamento super severo di mia madre, mi sono sempre salvata da questa insidiosa trappola, ma non ti nego di essermi invece sentita un’infinità di volte inadeguata e giù di corda. 

E questi sentimenti mi hanno accompagnata fino al giorno in cui ho imparato ad essere felice per quello che ho raggiunto, invece di guardare a ciò che non ho.

Fare paragoni è inutile, perché al mondo ci sarà sempre qualcuno che avrà/sarà di più o di meno di quello che hai/sei tu.

Nella vita accadono cose attorno a te, accadono cose a te, ma l’unica cosa che conta davvero è come scegli di reagire a tali eventi e che lezione riesci a ricavarne. 


La vita è tutta questione di ribaltare, accettare e convertire ogni lotta che attraversiamo, ogni ostacolo che incontriamo lungo il cammino, in qualcosa di positivo. 

La vita è l’arte del compromesso. 

Compromesso tra accettazione e gratitudine per questo momento così com’è e l’aspirazione, il desiderio, il focus per un futuro migliore. 

In qualsiasi ambito della vita, dalla salute alle relazioni, dallo studio/lavoro alla forma fisica, focalizza sempre i tuoi pensieri in positivo, sintonizzati sui tuoi sogni e suoi tuoi traguardi da raggiungere, senza mai trascurare però di essere grata per ciò che hai in questo preciso momento. 

Non dare mai per scontato ciò che già si ha, e ricordare che potrebbe anche non essere così, è il primo passo verso la gratitudine e il modo migliore per liberarsi dalla trappola dei paragoni. 

Comparison is the thief  of joy. Theodore Roosevelt

Personality begins where comparison ends. Karl Lagerfeld