La Paura è il nemico più grande

18/05/2020 Non attivi Di Paola G. Milizia

La paura è, ed è sempre stata, il più grande nemico dell’umanità.

Quando Franklin D. Roosevelt disse: “L’unica cosa che dobbiamo temere è la paura stessa”,intendeva che l’emozione della paura, piuttosto che la realtà di ciò che temiamo, è ciò che ci causa ansia, stress e infelicità.

Soltanto sviluppando una consapevole abitudine al coraggio e un’incrollabile autostima, il mondo ci si apre davanti con possibilità infinite.

E l’abitudine al coraggio può essere appresa – proprio come ogni altra abitudine – attraverso la ripetizione. Pertanto è importante affrontare e superare costantemente le nostre paure per costruire quel tipo di coraggio che ci consentirà di affrontare gli inevitabili alti e bassi della vita senza ansie e timori.

Il punto di partenza per superare la paura e sviluppare il coraggio è osservare i fattori che principalmente ci predispongono alla paura. 

La maggior parte delle paure che abbiamo sono dovute a condizionamenti dell’infanzia, solitamente associati a critiche distruttive, che generalmente ci hanno portato a sviluppare due principali tipi di paura: la paura del fallimento e la paura del rifiuto.

La paura del fallimento è quella che ci fa pensare “Non posso, non è possibile”, mentre la paura del rifiuto ci fa pensare “Devo, dobbiamo”.

Purtroppo le nostre paure possono paralizzarci, impedendoci di intraprendere azioni costruttive nella direzione dei nostri sogni e obiettivi.

Più conosci, meno hai paura

La paura è anche causata dall’ignoranza. Quando abbiamo informazioni limitate, i nostri dubbi ci dominano. Diventiamo tesi e insicuri sul risultato delle nostre azioni. L’ignoranza ci fa temere il cambiamento, l’ignoto e ci suggerisce di evitare di provare qualcosa di nuovo o diverso. 

L’atto stesso di raccogliere maggiori e migliori informazioni su un particolare argomento aumenta il nostro coraggio e la nostra fiducia in quel settore. Puoi constatarlo quotidianamente nelle aree della tua vita in cui non nutri alcun timore perché sai cosa stai facendo. Ti senti competente e completamente in grado di gestire qualsiasi cosa accada.

Analizza le tue paure

Identifica e analizza in modo obiettivo le tue paure. Può esserti di grande aiuto scrivile su un foglio e considerale attentamente una ad una.

Ricorda che tutte le persone intelligenti hanno paura di qualcosa. È normale e naturale preoccuparsi della propria sicurezza fisica, emotiva e finanziaria e delle persone a cui maggiormente teniamo. 

Ma non farti trarre in inganno, una persona coraggiosa non è una persona che non ha paura. Come diceva Mark Twain, “Il coraggio è resistenza alla paura, padronanza della paura, non assenza di paura”.

Inizia la lista delle tue paure scrivendo tutto ciò che ti causa timore, stress o ansia. Pensa alle situazioni, nel lavoro o nella vita personale, in cui le tue paure potrebbero trattenerti o costringerti a rimanere in un’attività o in una relazione in cui non sei felice. 

Una volta che avrai annotato in ordine sparso le tue paure, riordinale poi secondo la loro importanza, e quindi separale una ad una.

Vedrai che, una volta smontate, tutte le paure sono meno grandi e potenti di quello che sembrano e soprattutto ti accorgerai che, con un po’ di calma, c’è sempre un modo per padroneggiare la paura.

…allora coraggio! Cosa aspetti?!

Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno.

Martin Luther King

Non dobbiamo aver paura che della paura

Giulio Cesare